Autore: Luigi Mineo

post

Webinar, 01/10/2020. Smart Working. Destino o destinazione?

Webinar gratuito ANIMA Confindustria ICIM GROUP SMART WORKING. DESTINO O DESTINAZIONE? Come rendere lo Smart Working operativamente efficace e quali vantaggi. Giovedì 1 ottobre 2020, ore 10:00 - 12:00 Lo Smart Working è un modello di lavoro che le aziende si sono trovate ad implementare a causa dello stato di emergenza aperto dall’insorgere della pandemia da COVID-19. Improvvisamente un ampio numero di aziende si è trovato nella necessità di consentire ai propri dipendenti e collaboratori di lavorare dalle proprie abitazioni. In fondo, basta un computer e una connessione internet e si è in grado di lavorare. Ma è proprio così? Lavorare da casa, da remoto, è davvero lavorare in Smart Working? Il webinar si rivolge al management aziendale e a tutti coloro che vivono la problematica e ne vogliono sapere di più e intende fare chiarezza su una modalità che nel prossimo futuro è probabile rientri nella quotidianità di lavoro delle aziende, in toto o in parte. Da qui, la necessità di affrontare il cambiamento con maggiore consapevolezza per garantire alle aziende la sostenibilità del proprio business. Lo Smart Working è qualcosa che bisogna subire o qualcosa che si può pianificare con cognizione di causa? Insomma, è destino o destinazione e meta da raggiungere? Quali sono le differenze tra Remote Working e Smart Working in termini di business? Quali sono gli elementi che caratterizzano lo Smart Working? Quali sono i vantaggi dell’adozione di una efficace metodologia di Smart Working? A queste e ad altre domande intende rispondere il webinar organizzato da ANIMA Confindustria e ICIM GROUP. 2 ore per fare il punto della situazione e analizzare i perché legati all’importanza di affrontare un cambiamento che se ben agito, porta vantaggi concreti. PROGRAMMA 9:30 - Login dei Partecipanti 10:00 Benvenuto e introduzione. Carlo Fumagalli, ANIMA Confindustria, moderatore Lo stato dell’arte oggi dal punto di osservazione della Federazione ANIMA. Andrea Orlando, ANIMA Confindustria L'organizzazione del lavoro di team distribuiti. Alessandro Bissoli, ICIM GROUP Coinvolgere e motivare i propri collaboratori. Monica Bormetti, ICIM GROUP Gli aspetti legali e contrattuali dello Smart Working. Dalla decretazione di urgenza al ‘new normal’. Federico Strada, DLA Piper Italy Le soluzioni proposte da ICIM GROUP. Donato De Vivo, ICIM GROUP Domande e risposte 12.00 - Conclusioni ISCRIVITI
post

ON LINE IL NUOVO SITO DEI LABORATORI OMECO

Una veste grafica accattivante arricchita da grandi immagini che evidenziano le numerose attività dei laboratori di Prove Controlli e Tarature. Competenza, esperienza, flessibilità sono i punti di forza di OMECO uno dei più importanti e conosciuti laboratori italiani che vanta il maggior numero di prove accreditate nei settori di riferimento: prove meccaniche e tecnologiche, analisi chimiche e metallografiche, controlli non distruttivi, prove di tenuta, scoppio, corrosione, prove speciali, prove su materiali da costruzione, saldatura, formazione professionale, sono solo alcune delle molteplici attività di OMECO. OMECO è accreditato da ACCREDIA n. 0003 secondo la normativa UNI CEI EN ISO/IEC 17025 e centro d’esami CICPND N.002/E per l’idoneità del personale incaricato all’effettuazione delle Prove Non Distruttive secondo la Direttiva PED ed è accreditato come centro per la taratura degli strumenti (LAT n. 090). Tra i campi di applicazione, gli impianti industriali di ogni tipo, chimici, petrolchimici, termoelettrici, nucleari, apparecchi in pressione, riscaldamento e sollevamento, trasporti, impianti ospedalieri e distribuzione di gas medicali, componentistica, industria delle costruzioni. OMECO è società appartenente a ICIM GROUP e in questa veste mette le sue attività a supporto delle attività delle altre società del gruppo in modo da ampliare l’offerta rivolta al mondo dell’imprenditoria della meccanica e non solo. Clicca e visita il nuovo sito di OMECO
post

La formazione ICIM va on line! VIENI AI NOSTRI CORSI MA RESTA DOVE SEI

Le aule virtuali di ICIM ti accolgono con la stessa professionalità e competenza di sempre. Abbiamo preparato aule virtuali per ogni corso di Aprile e Maggio. Basta avere un pc e una connessione internet. Nessun bisogno di installare app specifiche per videoconference. Il docente convoca una riunione con gli iscritti al corso, invia un link e … non c’è bisogno di altro. Per accedere al corso BASTA UN CLICK! I vantaggi? - Docenza diretta come in aula anche se da remoto. Non corsi registrati. - Suddivisione del corso in unità che alternano momenti teorici con esercitazioni. Per tenere viva la concentrazione. - Interazione con il docente come in aula anche se da remoto. Le domande dei partecipanti sono le benvenute. Supportano l’interazione! Basta solo tenere spento il microfono mentre parla il docente – per evitare rumori di fondo – e accenderlo quando si vuole intervenire. Il docente sarà attento e darà la parola a chi ha acceso il proprio microfono. - Presenza di un tutor che all’inizio e durante il corso supervisioni il regolare funzionamento dei collegamenti e risponda via chat o telefonicamente ai problemi tecnici o dubbi dei partecipanti e/o del docente. - Possibilità di accedere al corso da qualunque luogo. Basta solo rispettare i requisiti tecnici. - Possibilità di evitare trasferte anche costose. Cosa fare? Scegli il corso e la data, compila il modulo con la richiesta di interesse e invialo. Riceverai conferma di iscrizione per quel corso e quella data quando il numero di partecipanti richiesti è raggiunto. E dopo? Ricevi la convocazione qualche giorno prima e il giorno del corso, scegli un locale possibilmente riservato, clicca sul link che trovi nella mail di convocazione e buon corso! E c’è anche qualcosa in più! Sui nostri corsi di Aprile e Maggio ti regaliamo il 15% di sconto perché in questo periodo, tutti dobbiamo fare un po’ di conti! Perché facciamo tutto questo? Perché vogliamo venire incontro alle aziende in questo periodo molto critico che ci vede tutti coinvolti. Separati ma vicini, cogliamo le opportunità di aggiornare e consolidare le nostre conoscenze per affrontare le sfide del domani con un patrimonio di competenze sempre più ampio.
post

INTRODUZIONE ALLA DIRETTIVA MACCHINE 2006/42/CE – ONLINE

ABSTRACT Il settore della costruzione delle macchine è regolamentato, a livello di Unione Europea, dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE che fornisce i requisiti essenziali di sicurezza e salute per la progettazione e costruzione delle macchine. Per le organizzazioni che realizzano prodotti soggetti alla Direttiva Macchine è importante approfondire gli elementi necessari per una buona conoscenza dell’ambito applicativo della Direttiva, del contenuto e delle modalità di applicazione della stessa. OBIETTIVI Il corso consente di acquisire gli elementi di base per una corretta interpretazione della Direttiva e conseguentemente una corretta applicazione alle varie realtà che si possono presentare sia a livello tecnico che a livello commerciale. Vai alla scheda corso: clicca qui.
post

COVID-19 liberamente scaricabili le norme tecniche per la prevenzione del contagio

Le norme tecniche che si riferiscono a dispositivi di protezione come maschere filtranti, guanti e occhiali protettivi, indumenti e teli chirurgici, possono essere scaricate gratuitamente dal sito di UNI, Ente Italiano di Normazione. Per facilitare le scelte di acquisto da parte delle pubbliche amministrazioni, la riconversione produttiva da parte delle imprese e la corretta informazione ai cittadini, UNI ha ritenuto opportuno dare libero accesso alle norme che definiscono i requisiti di sicurezza e qualità e i metodi di prova dei prodotti indispensabili per la prevenzione del contagio da COVID-19. Oggi Imprese e pubblica amministrazione possono far subito riferimento a requisiti certi e riconosciuti dall’OMS per produrre, valutare e acquistare. Nella tabella, l’elenco delle norme integrato da UNI al 23 Marzo 2020 NORMA TITOLO UNI 10912:2000 Dispositivi di protezione individuale - Guida per la selezione, l'uso e la manutenzione dei dispositivi di protezione individuale degli occhi e del viso per attività lavorative UNI EN 140:2000 Apparecchi di protezione delle vie respiratorie - Semimaschere e quarti di maschera - Requisiti, prove, marcatura UNI EN 149:2009 Dispositivi di protezione delle vie respiratorie - Semimaschere filtranti antipolvere - Requisiti, prove, marcatura UNI EN 14683:2019 Maschere facciali ad uso medico - Requisiti e metodi di prova UNI EN ISO 10993-1:2010 Valutazione biologica dei dispositivi medici - Parte 1: Valutazione e prove all'interno di un processo di gestione del rischio UNI EN ISO 13688:2013 Indumenti di protezione - Requisiti generali UNI EN 420:2010 Guanti di protezione - Requisiti generali e metodi di prova UNI EN 455-1:2002 Guanti medicali monouso - Assenza di fori requisiti e prove UNI EN 455-2:2015 Guanti medicali monouso - Parte 2: Requisiti e prove per le proprietà fisiche UNI EN 455-3:2015 Guanti medicali monouso - Parte 3: Requisiti e prove per la valutazione biologica UNI EN 455-4:2009 Guanti medicali monouso - Parte 4: Requisiti e prove per la determinazione della durata di conservazione UNI EN ISO 374-2:2020 Guanti di protezione contro i prodotti chimici pericolosi e i microorganismi - Parte 2: Determinazione della resistenza alla penetrazione UNI EN ISO 374-5:2017 Guanti di protezione contro i prodotti chimici e microorganismi pericolosi - Parte 5: Terminologia e requisiti prestazionali per rischi da microorganismi UNI EN 166:2004 Protezione personale degli occhi – Specifiche UNI EN 13795-1:2019 Indumenti e teli chirurgici - Requisiti e metodi di prova - Parte 1: Teli e camici chirurgici UNI EN 13795-2:2019 Indumenti e teli chirurgici - Requisiti e metodi di prova - Parte 2: Tute per blocchi operatori UNI EN 14126:2004 Indumenti di protezione - Requisiti prestazionali e metodi di prova per gli indumenti di protezione contro gli agenti infettivi UNI EN 14605:2009 Indumenti di protezione contro agenti chimici liquidi - Requisiti prestazionali per indumenti con collegamenti a tenuta di liquido (Tipo 3) o a tenuta di spruzzi (Tipo 4), inclusi gli articoli che proteggono solamente parti del corpo (Tipi PB [3] e PB [4]) UNI EN ISO 20345:2012 Dispositivi di protezione individuale - Calzature di sicurezza UNI EN ISO 20346:2014 Dispositivi di protezione individuale - Calzature di protezione UNI EN ISO 20347:2012 Dispositivi di protezione individuale - Calzature da lavoro Per maggiori informazioni: Area Comunicazione UNI - Ente Italiano di Normazione (email luisella.pozzani@uni.com – tel. 02 70024471)
post

NOI DI ICIM CI SIAMO!

Stiamo tutti vivendo un periodo fuori dall’ordinario che va a ribaltare abitudini e comportamenti. È importante adeguarsi e rispettare le disposizioni per condurre insieme una battaglia e vincere! E la vinceremo questa battaglia! La vinceremo insieme! Noi di ICIM ci siamo, e nel pieno rispetto delle disposizioni del Governo e delle indicazioni emanate da Accredia e dalle altre istituzioni competenti a livello nazionale e internazionale per la conduzione delle attività, confermiamo il nostro pieno supporto alle aziende e la nostra disponibilità a rispondere a tutte le esigenze con soluzioni adeguate. Vogliamo ringraziare clienti, stakeholder, fornitori e partner che condividono con noi le misure per contenere l’emergenza. Perché in questo momento ognuno ha bisogno della collaborazione degli altri per superare una fase della nostra vita sicuramente inaspettata ed estremamente difficile. Noi di ICIM stiamo dando il massimo e siamo in grado di proporre le soluzioni più adeguate per garantire lo svolgimento delle attività in modo da non penalizzare le esigenze delle aziende. Nessuno può far leva su insegnamenti pregressi perché, semplicemente, non c’è una esperienza pregressa. Tutti i collaboratori di ICIM sono operativi nell’assoluto rispetto delle disposizioni emanate con i decreti di questi giorni per la tutela della salute propria, dei propri cari, delle persone che frequentano. A tutti i nostri collaboratori va riconosciuto un ‘grazie di cuore’ per aver messo in atto comportamenti straordinari. Straordinari perché fuori dall’ordinario e straordinari perché coraggiosi e sfidanti! Insieme all’adozione di tutte le precauzioni suggerite, stiamo privilegiato le ‘conference on line’ in caso di incontri che richiedono la presenza di più persone e adottiamo le distanze di sicurezza quando le persone coinvolte sono poche e l’ambiente lo consente. Anche la formazione di ICIM non si ferma. Per non causare difficoltà alle aziende e assicurare il regolare svolgimento degli interventi di formazione pianificati, abbiamo previsto modalità di erogazione più adeguate al periodo che stiamo vivendo sia per i corsi a catalogo proposti dalla Fabbrica della Conoscenza che per i corsi ‘in house’. La vita lavorativa quotidiana di ICIM continua anche in questa fase di emergenza, pertanto assicuriamo piena disponibilità a proporre soluzioni con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle aziende. Ogni giorno, in ogni momento, i nostri clienti e tutte le aziende possono rivolgersi alle persone di proprio riferimento o telefonare al nostro centralino 02.725341 o inviare una mail a per ricevere risposte alle proprie domande o informazioni info@icim.it per ricevere risposte alle proprie domande o informazioni. NOI DI ICIM CI SIAMO E INSIEME A VOI TUTTI VINCEREMO QUESTA BATTAGLIA!
post
Una veste grafica moderna e accattivante, per cogliere tutto al primo sguardo! 4 categorie che raccolgono tutta l’offerta formativa, per non disperdersi! Schede grafiche con tutte le informazioni sui corsi, per cogliere al volo obiettivi e contenuti! Calendario dinamico con una visualizzazione moderna, per leggere a colpo d’occhio corsi e date del mese! Possibilità di iscriversi alla NewsLetter periodica, per rimanere sempre aggiornato! Ora non ti resta che entrare nel sito e scoprire tutte le opportunità che ICIM può offrirti attraverso la sua proposta formativa! Naviga nel nuovo sito della Fabbrica della Conoscenza ICIM, scopri le ultime novità! Altre iniziative sono in programma per rendere il nostro catalogo dei corsi in linea con i nuovi trend di mercato e le esigenze di crescita delle competenze!
post

Privacy Policy

ICIM ha adeguato la propria Privacy Policy per rispondere ai requisiti del Regolamento Europeo GDPR. Per conoscere i dettagli della nostra Privacy Policy leggi qui di seguito. Informativa ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento Europeo sulla protezione dei dati, N. 679/2016 (“GDPR”) Privacy Policy Sito
News Fabbrica della Conoscenza

I NUOVI REQUISITI DELLA NORMA ISO 19011:2018 – MILANO, 17 MARZO

La terza edizione della Norma ISO 19011, pubblicata nel 2018, si è resa necessaria per adeguare l’approccio degli audit all’approccio prevalentemente basato sulla gestione del rischio previsto dalle ultime versioni degli standard ISO per i sistemi di gestione, standard che presentano una struttura comune,  la High Level Structure, in cui sono enfatizzati aspetti come ‘comprensione del contesto’, ‘identificazione delle parti interessate’, ‘rischi e opportunità’, ‘approccio per processi’, ‘leadership’. Per affrontare questi aspetti, agli auditor è richiesta una elevata professionalità e maggiore trasversalità di competenze. Il corso di formazione organizzato da ICIM a Milano il 17 Marzo si rivolge ai manager, ai responsabili dei sistemi di gestione, agli auditor, ai consulenti, a tutti coloro che desiderano aggiornare e integrare le proprie competenze nel campo degli audit dei sistemi di gestione. In particolare, il corso consente di migliorare le proprie competenze sul processo di audit e di affrontare in chiave evolutiva i rischi e le criticità inerenti le attività di audit attraverso una più consapevole interpretazione delle nuove norme di sistemi di gestione.  Per saperne di più sui contenuti del corso e per iscrizioni, clicca qui  
News Fabbrica della Conoscenza

MODULO AVANZATO AUDITOR/LEAD AUDITOR ISO 45001:2018 – MILANO, 25-26-27 FEBBRAIO

Prevenire i rischi che impattano sulla salute e la sicurezza dei lavoratori è oggi materia di grande attualità tanto da indurre il normatore a pubblicare nello scorso anno  la nuova versione della ISO 45001:2018, norma fortemente voluta per la tutela dei lavoratori. La ISO 45001:2018 è la prima norma ISO certificabile sui Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro, si sviluppa secondo una struttura ad alto livello (HLS) ed è allineata agli altri standard di gestione come la ISO 9001:2015 e 14001:2015. Il corso di formazione di 3 giorni organizzato da ICIM il 25-26-27 Febbraio a Milano si rivolge in particolare a chi è interessato a diventare Auditor/Lead Auditor sulla ISO 45001:2018 e permette di comprendere le novità  introdotte dalla nuova norma mettendola in comparazione con la precedente norma OHSAS 18001. Per saperne di più sui contenuti del corso e per iscrizioni, clicca qui
ICIM

Training Esperienziale

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisici elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquid ex ea commodi consequat. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.
post

Training in Aula

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisici elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquid ex ea commodi consequat. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.
post

TESTING

abstract testing titoli corsi linkati della categoria testing
post

The 6 areas we focus on

Certification. Value that generates value. Certification guarantees product safety, qualifies product performance, services and processes, ensures compliance with mandatory and voluntary requirements defined by international and national standards or defined by the customer. The certificate certifies possession of specific skills, ensures that the company models applied are suitable to guarantee management that safeguards the environment, safety of operators, energy management, information safety and operation continuity. Certification is a marketing tool that differentiates the product, increases the brand’s value, helps introduce the product into new market areas and large distributions, and attracts new customers who are more sensitive to specific issues. ICIM has focused its attention on 6 areas: management systems; safety and security; products, traceability, chain; energy efficiency; professional skills; sustainability. In these 6 areas, ICIM proposes certification and assessment services that meet the needs of companies that aim at sustainable business. 6 areas we focus on. [click on the pictures following the sequence] 1   2   3   4   5   6
post

ICIM certification. International passport

At international level ICIM has joined through CISQ the IQNET (International Certification Network) circuit, the world's largest network of certification bodies working in the field of certification of management systems for quality, the environment, safety and social responsibility. Founded in 1990, IQNET currently consists of 40 certification bodies operating in more than 150 countries with over 350,000 certificates issued worldwide. The independent CISQ federation, which ICIM has joined, is the only Italian member of IQNet. Thanks to that, all organisations that achieve certification with ICIM obtain the IQNet certificate and the possibility to use the IQNet mark, "international certification passport". IQNET members have signed the multilateral agreement that acknowledges worldwide validity of all certificates issued locally. Mutual acknowledgement is based on compliance of fundamental principles of methodology and strictness, and on harmonised processes in certification activities between the partners that belong to the network. ADVANTAGES FOR ORGANISATIONS Access to international markets through credentials recognised worldwide such as the IQNET certificate and mark that attend the certificate issued by ICIM. Simplification of international certification processes and reduction of the relevant costs. Possibility to make use of local skills and to strengthen performance through value added certification services based on internationally harmonised processes. Easier export thanks to mutual recognition of certification processes among the network’s partners. Possibility of innovation and differentiation on markets. For further information: Claudia Calza (phone +39 02 72534251, e-mail claudia.calza@icim.it)
post

Calendario corsi

Scarica il PDF {"ids":"","terms_cats":"224,222,225,226","excl_cats":"251","terms_tags":"","terms_venue":"","terms_organizer":"","type":"","preview":""} Legenda colori categorie Certificazione Competenze professionali Industria Testing
post

Thermal renewable

Attention to environmental sustainability, diversification of sources of energy supply, incentive mechanisms and opportunities for savings are the elements that contribute to increase every day the number of plants generating heat and energy supplied from renewable energy sources. Photovoltaic, wind, solar thermal, biomass, geothermal and hydrogen are now common terms, and it is increasingly common to find these plants both at home and in industrial and agricultural enterprises. Their growth and spread is also the result of significant technological innovation that has developed in recent years and that has not yet allowed us to consolidate uniform quality standards and recognized by the market, or to define specific skills and qualifications for designers and installers. The quality of a system affects the safety of users and of those who are called to work (service technicians), but also has heavy economic implications given that the return on investment depends on a specific energy efficiency established in the terms of specifications. A poor design, the choice of components unsuitable or poor quality characteristics, installation is not well performed by staff with adequate training, testing procedures not defined properly or the failure definition of minimum standards of maintenance the plant can cause significant loss of efficiency, sometimes not immediately identifiable. In order to ensure their quality performance and safety of plants powered by renewable energy sources, ICIM proposed systems of assessment and verification through an approach that takes into account all the parameters that identify the quality, safety and energy efficiency, and allows to examine all stages of installation of the system - from design to choice of components - and to assess the suitability according to the specifications defined by the client. Leading certification body for certification of photovoltaic modules, solar thermal collectors, valves and components for solar thermal systems, ICIM is considered a benchmark for companies that produce and install equipment and wish to qualify their product with the certification. In addition to services for the supply chain, ICIM certifies installation firms according to a certification service that identifies the essential parameters that the installation company should provide to their customers, and verifies its adequacy. ICIM was the first Italian body and is one of 9 European authorized by ESTIF to issue certification Solar Keymark for solar collectors and solar systems. The Solar Keymark is the European brand developed by CEN (European Committee for Standardization), which effectively imposes itself as a "European passport quality" for collectors and solar systems for water heating. The ICIM certification also addresses the reality that produces special components for complete systems - insulated pipes, valves of various types, pumps, control systems, tanks - and wishing to demonstrate the quality, safety and functionality of its products in the application to the field solar thermal.   For further reading: Certification of solar thermal power collectors and systems Certification of insulated pipes, valves of various types, pumps, control systems, tanks for solar thermal systems ‘Solar Keymark’ certificate and mark
post

Energy efficiency

The current economic context creates the need to meet ever increasing energy requests, while accounting for the need to reduce global warming and pollution emission into the atmosphere. Rational use of energy, decreasing waste, new technologies to decrease consumption of traditional sources and use of renewable sources are the themes on which the legislators, the market and the consumers are focused on, and that, thanks to a high level of innovation, can represent a new opportunity for interesting developments in terms of profit and employment. In a market which is more and more sensitive to the theme of competition, energy efficiency, intended as reduction of consumption with equal performance, is increasingly more often becoming a factor of success for companies. Energy efficiency allows for financial saving, it can contribute to improving living comfort, reduces emissions in the atmosphere, and also allows for compliance with binding dispositions introduced to reduce the environmental impact of certain emission sources. Companies who adopt an in-house energy management system, or offer energy services to improve the energy efficiency of their own customers, can add value to their commitment by certifying their management system. The certification of companies managing energy services (ESCo) is by now a selection parameter for suppliers in both the private and public sector; also, this certification allows companies to meet requirements to access incentives provided for energy efficiency. ICIM today has become the main Italian reference and one of the most important international experts in the field of certification services for the energy efficiency market, of rational use of traditional sources and renewable energy. With abilities extended to all nodes of the production chain, other than product certifications, ICIM adds production lot inspection and evaluation activities, due diligence on systems, component checks, production site qualifications: a complete monitoring system, from design to installation. ICIM can supply companies with its certification services to meet national, European and international technical standards, and with regulation documents developed in-house to allow for the most wide-ranging approach flexibility, and the possibility to meet every need. ICIM operates worldwide by means of highly qualified technicians and accredited laboratories, allowing it to meet market requests as effectively as possible.
post

Biofuels: new operating instructions by Mise

Good news for foreign economic operators who want to obtain Italian double counting for UCO. In Italy, each biodiesel batch must come from a production chain that is certified under Italian National Certification System, in order to be eligible for Double Counting. Referring to used cooking oils, up until today, Italian National Scheme required that, for UCO collected outside Italy, each and every element of Biofuel supply chain must be certified, including Points of Origin (i.e. bars and restaurants). With a newsletter released on August the 3rd, Ministry for Economic Development has totally modified this scenario, establishing that UCO collected in a foreign Country can now be eligible to double counting if companies prove that: at least collecting point is certified (not the points of origin!); collecting point has the complete suppliers’ list; along with self declarations, collecting point provides consistent data about UCO’s traceability; those documents and information are kept at the company’s premises, for further verifications. ICIM is accredited by ACCREDIA with its ICIM RED IT proprietary scheme for issuing biofuel and bioliquid certification in compliance with the National Certification System established by Italian Decree dated 23 January 2012 of Italian Environment Ministry in cooperation with the Ministry of Economic Development and the Ministry of Agricultural, Food and Forestry Policies. This Decree establishes that manufacturers of biodiesel and bioliquids used for transport and production of electricity and thermal energy must obtain the certification that proves their compliance with production process sustainability and traceability and mass balance criteria, in order to allow verifying the proper composition and actual CO2 reduction. The certification is mandatory to access the incentive system and must be issued by a third party Body qualified by Accredia, single Italian accreditation body. As of today, ICIM is the only Italian Body entitled to issue this certification. The ICIM RED scheme was developed by an ICIM work group based on the principles of EU Directive 28/2009 and has already been officially submitted in Brussels and is pending European Commission approval. While awaiting for EU recognition, ICIM has recently entered into an agreement with ISCC - International Sustainability & Carbon Certification, one of the first EU qualified schemes and has become a Cooperating Certification Body for the ISCC scheme regarding bioliquids and biofuel. This allows it to certify compliance with the requirements for both the Italian and the European market, a necessary condition for exporting outside national borders.
post

Professional Certification

Knowing that the quality of a project, a system or a product is directly proportional to the skills of the people that have contributed to its creation, makes it so that in all technical contexts, and especially in the new green economy, energy efficiency and renewable energy sectors, the road paved by European legislations and by the market is increasingly oriented to favouring skill certification. Companies are aware that people are a means to the market, the perceived quality of a product and a service can depend on their skills and professional abilities, while a lack of training and appropriate qualifications can become a risk factor for company success. Therefore, human resources and their skills are one of the main company assets in the current context, constantly mutating towards an economy which is increasingly based on knowledge and on service content due to transformations linked to new technologies, delocalisation and dematerialisation. While European legislations plan to widen the context of skill certification, extending its applicability beyond the perimeter of the so-called regulated professions, companies need to adapt quickly to the new context with appropriately selected, trained and qualified people. Thanks to the skills developed in process and product certification, ICIM has developed an articulate proposal which includes both regulated certifications and voluntary certifications of professional roles. In the binding context, ICIM is an accredited organisation, recognised by the Ministry of the Environment for issuing certifications of professional roles operating in the installation and maintenance sectors of fixed equipment for refrigeration, air conditioning, heat pump and fire prevention systems containing fluorinated greenhouse gases, recovery of fluorinated gases from high voltage converters, use of solvents containing fluorinated gases. In the voluntary field, ICIM works in the context of production chains already supplied with other services, along with entrepreneurial sector associations. The latest developed models especially regard the following: maintenance operators of fire hydrant networks, maintenance operators of fire extinguishers, maintenance operators of fire stop doors, welders and brazers, experts in energy management (EGE). In its development strategy, ICIM is always attentive towards verifying market requests to identify new professional roles needing the recognition of certification, to give value to their professional abilities in the European market. With its own experts, ICIM also follows the development of UNI standards regarding the main technical roles in the installation sectors.