Salute e sicurezza sul lavoro, siglata la collaborazione tra Inail e ANIMA

Condividi

Anima Confindustria e Inail hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per lo sviluppo di attività congiunte per la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori dell’industria meccanica. L’intesa, di durata triennale, conferma e rafforza le collaborazioni avviate negli ultimi 10 anni e che hanno portato alla redazione, ad esempio, delle “Schede per la definizione di piani di controllo di apparecchi di sollevamento”, delle “Schede di controllo rapido per la sicurezza della macchine alimentari” e del documento “Macchine da piccola perforazione – evoluzione dello stato dell’arte per la protezione degli elementi mobili coinvolti nel processo produttivo”.
Questo importante accordo di collaborazione avrà ad oggetto attività di ricerca finalizzata al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori, con particolare attenzione alla conformità dei prodotti alle direttive di riferimento applicabili, e nello specifico:

sviluppo di attività di ricerca su temi di condiviso interesse per le Parti nell’ambito della progettazione/fabbricazione di macchine, impianti, apparecchi e prodotti per la definizione di soluzioni innovative per la conformità alle prescrizioni della Direttiva Macchine;
definizione di documenti di indirizzo e proposte di buone prassi, per la conformità di macchine, impianti, apparecchi e prodotti ai requisiti di sicurezza prescritti dalle disposizioni legislative applicabili, anche sulla base di quanto previsto dallo stato dell’arte di riferimento;
organizzazione di eventi a carattere divulgativo (convegni, seminari, workshop, ecc.) mirati al trasferimento dei contenuti di cui sopra ai diversi soggetti coinvolti (datori di lavoro, fabbricanti, tecnici della prevenzione, ecc.).

L’accordo tra ANIMA e Inail conferma l’importanza del lavoro in rete tra istituzioni e parti sociali/associazioni per la diffusione sempre più capillare della cultura della prevenzione, l’analisi dei fattori di rischio, la promozione delle buone pratiche, la condivisione di documenti e schede oggettive e pratiche ed un impegno costante sul fronte dell’informazione e della formazione all’interno delle imprese e degli enti.

[Fonte ANIMA.IT]
11 maggio 2021